Vi consiglio un podcast: InvestiGates

Mi sono reso conto di ascoltare un po’ di podcast, e siccome non è facile trovarne di interessanti e ben fatti, perché non consigliarne alcuni qui sul blog? Ho cominciato con You Must Remember This qualche tempo fa, e oggi questo post è dedicato a…

InvestiGates è il titolo del podcast appena lanciato da Gates McFadden, tra le altre cose la dottoressa Beverly Crusher di Star Trek: The Next Generation. Per ora sono usciti soltanto pochi episodi, ma sono uno meglio dell’altro e ho deciso che non potevo aspettare oltre prima di consigliarlo ai lettori di vengonofuoridallefottutepareti nel caso ci fosse qualcuno a cui potesse piacere. D’altronde è abbastanza evidente che Star Trek sia una parte importante di questo blog, no?

Di cosa parla InvestiGates? Della vita, del cinema, di musica, di sport… il formato è molto semplice: Gates invita i suoi amici e ci chiacchiera amabilmente per un’oretta o più spaziando tra gli argomenti più vari e spesso e volentieri entrando in territori anche abbastanza intimisti e privati. Per darvi un’idea del tono delle conversazioni, i primi ospiti sono stati Jonathan Frakes, LeVar Burton, Brent Spiner e Wil Wheaton, che è il suo space son, il figlio spaziale, visto che interpretò Wesley Crusher in TNG, figlio di Beverly.

Gates ha delle relazioni di amicizia così forti con queste persone che non esita a fare domande che vadano a scavare nelle parti più intime delle loro vite. E così ecco spuntar fuori la storia del padre di Frakes, letterato e professore universitario con la fobia dei viaggi, per esempio. O l’infanzia di LeVar Burton passata a Sacramento dove adesso c’è un parco pubblico con una biblioteca gratuita a lui intitolato. E naturalmente con Wil Wheaton non poteva non saltar fuori il suo rapporto burrascoso con padre e madre (e con suo fratello, ma non con sua sorella)! E chi poteva immaginare le origini ucraine delle famiglie sia di Brent che di Gates?

Naturalmente, esplorando tutti questi temi personali, anche Gates rivela molto sul suo passato, sulle sue passioni, sui suoi gusti. E così, tra le altre cose, ho scoperto che lavorò alle coreografie di quel capolavoro di Labyrinth di Jim Henson nel 1986 firmandosi come Cheryl McFadden!

Per me ascoltare le storie di queste persone che mi accompagnano attraverso Star Trek da almeno 25 anni ha un valore tutto speciale. Più in generale, però, credo che queste chiacchiere tra amici, e che amici, abbiano un valore che va oltre la nostalgia o la morbosa curiosità di saperne di più su delle star di Hollywood. Da persone intelligenti quali sono, ci sono molti momenti all’interno delle prime puntate di InvestiGates che mi hanno fatto riflettere su temi più vari, incluso l’essere padre, cosa che sono da due anni e con cui faccio i conti tutti i giorni con le sue gioie, molte, e le sue difficoltà, che ci sono pure quelle, sarebbe stupido negarlo. Ciao! 


Link esterni:


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...