The X-Files – S02E07, Giochi di sangue

Giochi di sangue (fantasiosa traduzione del titolo originale: 3) non mi è parso un episodio riuscitissimo. A parte i buoni intenti di mostrare un Mulder distrutto a causa della scomparsa di Scully avvenuta tre mesi prima, e la trovata registica di David Nutter (già acclamato regista televisivo) di dipingere tutto di rosso per coerenza col tema dell’episodio, non credo ci sia molto da salvare qui. La trama è appena abbozzata, ci sono dei salti di logica abbastanza incredibili, e le necessità televisive impedirono ai creatori della serie di arrivare là dove sarebbe stato naturale arrivare dati i temi affrontati, decretando così il fallimento dell’episodio, ameno per me.

Novembre 1994. Mulder va ad una Hollywood assediata dagli incendi per indagare su un omicidio i cui responsabili sono un gruppo di tre persone che beve il sangue delle vittime per ottenere l’immortalità. Le indagini vanno a gonfie vele visto che ben presto riesce a catturare uno dei tre, il Figlio di questa Trinità profana (Frank Military). Sembra un pazzo che si crede vampiro e Mulder è il primo a non credergli, ma poi è costretto a ripensarci quando quello muore ustionato per essere stato esposto pochi secondi alla luce del sole. Che fosse davvero un vampiro?

Da quel momento la storia deraglia completamente con Mulder che si invaghisce della bella Kristen (Perrey Reeves, la fidanzata di Duchovny al tempo), in qualche modo collegata alle azioni degli assassini, e si dimentica delle indagini. A un certo punto la trova con una potenziale vittima, si fa goffamente scoprire, viene messo KO dalla vittima stessa e… se ne va? Fatto sta che dopo qualche ora torna con la polizia in quello che nel frattempo è diventata la scena dell’omicidio proprio di colui che l’aveva messo KO e che Mulder aveva seguito in quanto in pericolo!

Per non parlare della perquisizione della casa di Kristen: Mulder va con la polizia locale, in casa non c’è nessuno e lui dice che lei se ne è andata e non tornerà. In realtà sa che non è vero e l’aspetta per… fare sesso con lei? Ma naturalmente ecco gli assassini, incluso il Figlio che non si sa come sia tornato in vita, e quindi tocca lottare per la propria vita! Ma ancora una volta la sceneggiatura si dimentica la logica a casa (nonostante sia dei due pezzi da novanta di questo inizio di The X-Files, Glen Morgan e James Wong) e Kristen uccide a coltellate uno degli assalitori (dovrebbero fargli il solletico le coltellate!) per poi dare fuoco alla casa che esplode nemmeno ci fosse la dinamite dentro e di cui alla fine rimangono solo ceneri.

Peccato, anche perché l’inizio di Giochi di sangue prometteva fuoco e fiamme, letteralmente e metaforicamente: in una Hollywood arrossata dagli incendi, una ragazza dalla silhouette accattivante prometteva ad un uomo di fare con lui cose che non aveva mai fatto in vita sua. Tra questo, il Club Tepes (nome collegato al famoso conte Vlad, ovvero il Dracula della leggenda) e Mulder che fa sesso con una sospettata, c’è n’è di materiale piccante in questo episodio! Peccato però che la Fox non permettesse di mostrare nulla, quindi la cosa finisce un po’ in un nulla di fatto. E, una volta perso questo elemento decisivo, saltano agli occhi le debolezze di una trama confusa e poco ispirata che fa terminare la storia così come era cominciata, con un Mulder con niente in mano che continua a pensare alla sua Scully adesso oggetto lei stessa di un X-File.

La mancanza di Scully dovuta alla nascita di sua figlia Piper (avuta con Clyde Klotz che lavorava alla serie: il loro matrimonio durò appena tre anni) si fa sentire! Va detto che il Mulder che si sente perso senza di lei è ben caratterizzato, un uomo che fa fatica ad andare avanti, tormentato e triste. E volendo essere buoni, l’insensatezza di ergersi a solo difensore di Kristen forse si può giustificare con la voglia di compensare il non aver saputo salvare Scully da Duane Barry e da coloro che l’hanno portata via.

Ma non basta a salvare Giochi di sangue che non emoziona neanche nel finale che a rigor di logica non chiude proprio un bel niente: le creature come John hanno dimostrato di poter tornare in vita dopo essere bruciate, quindi perché chiudere il caso? Altra cosa che non mi è piaciuta è la scena nel club Tepes in cui nonostante una musica rock a tutto volume sia diffusa nell’ambiente (la canzone è The Unheard Music del gruppo chiamato, non a caso, X), Mulder e Kristen possono tranquillamente parlare con un tono di voce normale tra di loro. Siete mai stati in una discoteca rock? Senza urlare è difficile sentirsi! Insomma, temo che questo sia il vero primo fallimento di una seconda stagione fino ad adesso esageratamente bella. Ciao! 


Episodio precedente: Lo scambio

Episodio successivo: L’ultimo respiro


4 risposte a "The X-Files – S02E07, Giochi di sangue"

  1. Dopo un doppio episodio strepitoso qui si allenta decisamente la presa, con un “mostro della settimana” non particolarmente ispirato. Si può dire che tutto rimanga in superficie senza approfondire alcunché, in primis riguardo alla specie di vampiri di cui si presume l’episodio debba parlare, compresa la leader suprema (Trinità profana) interpretata da Justina Vail nel finale… Va detto che sia Morgan (già di per sé poco convinto del soggetto, pare) che Wong non erano affatto contenti degli interventi censori della Fox, e persino Duchovny ammetteva la presenza di salti logici.
    Alla fine, in pratica, rimangono solo le buone intenzioni di quella storia più affascinante che avrebbe potuto essere ma poi non è stata…

    Piace a 1 persona

    1. Si, questo è proprio un classico caso di Vorrei ma non posso, purtroppo. Ci sta qualche passo falso in stagioni lunghe da 24 episodi l’una, però magari qui si nota particolarmente perché, come hai giustamente ricordato, i due episodi immediatamente precedenti sono delle bombe! Poi non bisogna sottovalutare il fatto che la squadra titolare ci sia solo al 50%… :–)

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...