Star Trek: TOS – S03E09, La ragnatela tholiana

star-trek-the-tholian-web-4La ragnatela tholiana (The Tholian Web) mi è piaciuto parecchio ma non si può negare che metta insieme una quantità eccessiva di idee senza alcuna intenzione di svilupparne nessuna in maniera seria. Ancora una volta si comincia con una missione di soccorso: stavolta è la Defiant la nave di cui si sono perse le tracce! Una volta giunta in una parte di Spazio sconosciuta, l’Enterprise la trova avvolta in una specie di nube verde e i suoi sensori sono incapaci di registrarla.

Kirk, Spock, MCoy e Chekov si teletrasportano a bordo solo per scoprire che tutto l’equipaggio è deceduto, apparentemente perché i suoi membri si sono uccisi a vicenda. E qui partono due storie parallele. Nella prima Chekov viene infettato da questa aggressività responsabile della perdita della Defiant, una condizione che poco a poco passa agli altri membri dell’equipaggio dell’Enterprise. Nella seconda, Kirk rimane intrappolato sulla Defiant che va alla deriva verso un’altra dimensione (la qual cosa è responsabile dell’infezione, per qualche strano motivo).

Ma mentre Spock tenta di recuperare il capitano, ecco una terza storia: arriva una nave tholiana che intima all’Enterprise di lasciare il sistema. Spock negozia di poter restare fino al tentativo di salvataggio di Kirk, ma quando fallisce i tholiani aprono il fuoco. Spock risponde disabilitando la nave nemica, ma poi ne arriva un’altra e… i tholiani cominciano quella che deve certamente essere la tattica di battaglia spaziale più inefficace della storia. Visto che la nave della Flotta Stellare ha perso i sistemi di propulsione, le due navi tholiane le costruiscono intorno una ragnatela di energia, cosa che le impegna per ore ed ore denza alcun effetto sull’Enterprise. Mah…

In ogni caso, il punto dell’episodio è ancora una volta l’amicizia conflittuale tra Spock e McCoy, col secondo che contesta sempre con veemenza le scelte del primo, con il mezzo vulcaniano che intima con freddezza al dottore di portare a termine i suoi compiti senza perdersi in chiacchiere, e con entrambi che fanno di tutto per non deludere le aspettative riposte in loro da Kirk (bello il dettaglio del messaggio ai due da ascoltare in caso di morte del capitano).

Ma se questa è sicuramente la parte migliore della puntata, il resto è un po’ deludente visto che le varie storie si risolvono in maniera a dir poco semplicistica. L’Enterprise non scompare come la Defiant e non viene spiegata mai la ragione dell’aura verde intorno a quest’ultima, McCoy trova facilmente un antidoto per evitare l’epidemia di aggressività, Kirk viene magicamente recuperato e la ragnatela tholiana si rivela totalmente inefficace. Capisco che ci fossero troppi elementi per un finale soddisfacente, ma… perché mettercene così tanti? L’episodio avrebbe funzionato bene anche senza i tholiani e la loro lenta ragnatela! Ciao!

PS: si nota come il budget della terza stagione fosse più striminzito di quello delle precedenti. Qui non ci sono guest star e la Defiant è di classe Constitution per poter riutilizzare le scenografie dell’Enterprise. Detto questo, gli effetti speciali continuano ad essere di livello!


Episodio precedente: Ho toccato il cielo

Episodio successivo: Umiliati per forza maggiore


4 risposte a "Star Trek: TOS – S03E09, La ragnatela tholiana"

  1. I Tholiani e la rispettiva ragnatela (intessuta a diverse velocità -a seconda del numero di vascelli all’opera- attorno a navi disabilitate dai loro attacchi, come mosche prigioniere di un ragno) costituivano una ghiotta occasione per aggiungere un’altra specie non umanoide -e relative “armi”- all’universo trek, oltre ad avere la funzione -involontaria e rilevata da Spock- di ostacolare l’instabile equilibrio dell’interfase abbastanza da non farvi svanire anche l’Enterprise (questo “corridoio” dimensionale fra due universi ha comunque un violento effetto disorientante e psicotico per chi si trova nei paraggi, come verificano l’equipaggio della Defiant prima e quello dei nostri poi)… Quanto al bagliore verde, non credo abbia mai avuto significati differenti dal rendere semplicemente ben visibile la condizione sempre più trans-materiale della sfortunata nave federale.
    E poi Tholiani, ragnatela e interfase erano assolutamente necessari almeno per un gran finale… che però troverai non qui, ma bensì nella quarta e ultima stagione di Enterprise 😉
    P.S. Riguardo al budget ridotto, era la caratteristica principale di un produttore come Fred Freiberger: dove arrivava, tagliava (come successe anche per la seconda stagione di Spazio 1999)…

    Piace a 1 persona

    1. Maledetto Freiberger, allora! Che poi è una politica miope: calo del budget, calo dell’entusiasmo, calo della qualità, chiusura della serie! :–/
      Riguardo ai Tholiani e alla loro ragnatela, come detto è un bell’episodio pregno di idee e con uno sviluppo che ti tiene incollato allo schermo! Forse un po’ confusionario, però le tue spiegazioni mi hanno convinto! :–)

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...