Godzilla

MV5BN2E4ZDgxN2YtZjExMS00MWE5LTg3NjQtNTkxMzJhOTA3MDQ4XkEyXkFqcGdeQXVyMTQxNzMzNDI@._V1_UY1200_CR90,0,630,1200_AL_

Non quello originale, quello del 2014 di Gareth Edwards.

Allora c’è Godzilla che viene braccato e cacciato dagli anni ’50 con le bombe atomiche. Avete presente i test nucleari a cavallo tra il 1950 e il 1970? Bene, non erano dei test, ma degli attacchi contro Godzilla che, povera bestia, era stato avvistato negli oceani già a metà dello scorso secolo.

E si faceva anche i cazzi suoi, a quanto pare.

Comunque…

Ad un certo punto c’è Godzilla a San Francisco che si picchia contro tre piattoloni giganti chiamati MUTO, bestie che si nutrono di bombe atomiche e reattori dei sottomarini nucleari.

Ve lo ridico, c’è Godzilla che si picchia contro delle bestie che mangiano le bombe atomiche.

LE MANGIANO.

Tra tutti quello più basso è circa cinquanta metri, Godzilla e il MUTO più grosso saranno sì e no una roba di boh… duecento metri? Centoquaranta, non lo so. Passano dentro i grattacieli come se fossero cespuglietti di margherite.

C’è ‘sto casino millenario a San FranciscoGodzilla che inciampa nei ponti, i piattoloni che vengono scaraventati di peso nei grattacieli, Godzilla che fa gli atomic drop e i chokeslam a ‘ste piattole, insomma, c’è del movimento.

E arriva l’esercito, ovviamente.

Mentre lo scontro di wrestling più caotico del mondo ha luogo l’esercito si dispone in modo tattico formando un perimetro di sicurezza necessario per completare una missione che comprende il disinnescare una bomba atomica e devastare la progenie dei piattoloni.

So’ lì che si piazzano e uno fa: “the snipers are in position!”

Tradotto: “I cecchini sono in posizione!”

E si vede dei cecchini che si mettono su un tetto.

I cecchini. Hanno i cecchini. E adesso sono in posizione.

Bene. SARANNO UTILI QUANDO IL MOSTRO DI DUECENTO METRI CHE NON MUORE SE GLI SPARI LE ATOMICHE NEL GROPPONE TI PIOMBERÀ ADDOSSO. Io non sapevo come fare senza i cecchini. L’operazione salta se non porti i cecchini a San Francisco, che adesso sembra un parcheggio dell’Ikea, mentre i mostri che MANGIANO LE BOMBE ATOMICHE si picchiano a sangue.

Vòi métte i cecchini?

Vedono Godzilla da lontano e PEM. Secco. In mezzo all’occhi.

Eh, Godzilla, non te lo aspettavi. Avevi previsto tutto ma i cecchini, cazzo. No.

I cecchini.


Scene prima ci sono gli scienziati e i militari che discutono la crisi.

“Questi mostri, i MUTO, si nutrono di energia atomica, la succhiano come i ghiaccioli! Dalle centrali nucleari, dalle bombe e dai sottomarini, più ne succhiano più diventano potenti”

“Allora come facciamo ad ucciderli?”

“Abbiamo escogitato un piano, gli si spara una bomba atomica”

Non sto scherzando. Ve lo ripeto: vogliono sparare una bomba atomica ai mostri che mangiano le bombe atomiche e succhiano la radioattività. E loro lo sanno. Lo hanno detto loro. Non me lo sono inventato io, che poi magari sembra che dica cazzate. Lo hanno detto loro, giuro.

“Mangiano le bombe atomiche”

“Diamogli le bombe atomiche” 

Permettetemi… è un idea di merda. La mangeranno, o quanto meno ci proveranno, e comunque Godzilla sono settant’anni che prende nel buzzo bombe atomiche e la reazione è stata:

Cosa cambierebbe?

A questo quesito si ha la risposta dal generalissimo Gianni Dementi dell’esercito americano: “Ma questa volta è più grossa.”

Vi giuro lo dice.

Cioè… ma le mangiano… cioè… le mang… io non capisco.

E’ come tentare di ammazzare uno tirandogli addosso del gelato. O una manciata di wurstel cotti.

Muori maledetto! Muori! Beccati ‘sti bomboloni alla crema! 

Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi, Albert Einstein.

Infatti va tutto a ramengo e la bomba che doveva ammazzare i mostri si attiva nel mezzo di San Francisco, così poi ci devi mandare i militari a disinnescarla. Ma con i cecchini cazzo. Non te li scordare.


I MUTO emettono delle onde dal corpo che disattivano tutti gli apparati elettrici ed elettronici in un area bella vasta, tipo trenta chilometri e coda.

Occhei. La prima volta tutti vengono colti di sorpresa, ovviamente, non lo sapevano, ci sta. Casino, aerei che cadono dal cielo città al buio.

Va bene.

La seconda volta ci ricascano, carri armati, distrutti treni fermi. Va bene. Siete duri. Ma adesso oh, lo sapete, so’ tre volte. Lo ha anche detto il telegiornale. LO HA DETTO IL TELEGIORNALE PORCA PUTTANA. Qualcuno ai giornalisti lo deve aver detto, presumo siano stati quelli dell’esercito.

Siamo a San Francisco, c’è la mega guerra, i MUTO fanno il loro potere di spegnere tutto.

Aerei dal cielo barche ferme con i militari sopra stupiti bombardieri che precipitano sui palazzi.

ALLORA SIETE DEMENTI! E’ tre volte. Anche il ciuco più di due volte non ci casca. Ma boh, provate a fare altro che ne so, ma ci riportate l’aerei? E venti volte che ve li spengono.

Io boh…


I militari scortano il treno con la bomba atomica che doveva ammazzare i mostri che mangiano le bombe atomiche, non finirò mai di domandarmi perché. Devono attraversare un ponte, ma in lontananza si vedono delle esplosioni.

Il militare con la radio chiama l’avamposto al ponte chiedendo: “Va tutto bene, il ponte è sicuro?”

Risposta: AAAAAAAAAAAAAH AAAAAHHHH BBUBUBUBUBUBUB BOOOOM AAAAAHAAHAHAHRRGHHH AAAAAAAAAAAHHHHHH DIO CI AIUTIIIIIII BBBOOOOOKKKRRRRMRMM VBBOOOOOOOOO GREEEEEWWWW TI PRGO ABBI PIETA’ DI MEEEEEEE BBOOOOOOOOOOOO

Il militare con la radio: “Avamposto va tutto bene? va tutto bene?”

“AAAAHHHHH BBBOOOMMM RTTFEGBBRGJTYNRTUYMRJTYNE” 

“Va tutto bene? RISPONDETE! VA TUTTO BENE?”

Ma secondo te va tutto bene? Da quando in qua le urla belluine e la gente che implora la morte sono sinonimo di “Va tutto bene” Dove? In che posto. C’è il suono del massacro, il SUONO DEL MASSACRO. Solo a dirsi fa venire i brividi “Va tutto bene?” No. NO CAZZO. Non va tutto bene.

Ti immagini telefoni alla tu moglie a casa: “Amore stai bene?”

“AAAAAAAAAAAAHH TI PREGO NON STUPRARMIIIIII ABBI PIETA’ AAAAHHHH”

“Ah bene bene, son felice. Senti per cena pizza o tonno?”

Sei un cretino.

Sei – un – cretino.


Io boh. E il bello è che il resto della sceneggiatura è costruita sugli errori inenarrabili dei militari. Non capisco se è una critica alla stupidità umana o una roba scritta di merda.

Non lo capisco. Vi giuro.

Comunque ad un certo punto Godzilla salva tutti. Viva Godzilla che cavalca verso il sole come nei migliori Western.

Boh.

Addio.


Una risposta a "Godzilla"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...